copertina

Dettaglio News
Questa è il comunicato selezionato. Per tornare all'elenco dei comunicati clicca qui.
21/03/2019 15.22.48
Il Consiglio dŽAmministrazione di Italian Exhibition Group approva il Bilancio consolidato al 31 dicembre 2018:
Utile Netto consolidato a 10,8 milioni di euro (rispetto ai 9,2 milioni del 2017)
. In crescita anche i ricavi e la redditività operativa
-Ricavi totali consolidati a 159,7 milioni di euro (130,7 mln nel 2017)
- EBITDA1 consolidato a 30,8 milioni di euro (23,2 mln nel 2017)


Proposto un dividendo lordo di 18 centesimi per azione


Rimini, 21 marzo 2019 - Il Consiglio dŽAmministrazione di Italian Exhibition Group SpA (IEG) ha approvato oggi il bilancio consolidato ed il progetto di Bilancio 2018 che verrà sottoposto alla Assemblea dei Soci il prossimo 30 aprile.

Principali risultati consolidati dellŽesercizio 2018

Il Fatturato consolidato di IEG al 31 dicembre 2018 è pari a 159,7 milioni di euro (+22,2% sui 130,7 mln del 2017). In crescita anche la redditività operativa con il Margine Operativo Lordo (EBITDA1) a 30,8 mln (+ 32,6% sui 23,2 mln del 2017).
LŽUtile Netto consolidato è pari a 10,8 mln (+17,9% sui 9,2 mln del 2017 che aveva beneficiato di un impatto fiscale favorevole).
Al 31 dicembre 2018 la Posizione Finanziaria Netta del Gruppo è pari a 68,9 milioni di euro, contro i 51,3 del 2017. La crescita dellŽindebitamento, peraltro inferiore alle attese, è dovuta alla politica di acquisizioni nel settore degli allestimenti in Italia e negli Stati Uniti e allŽinserimento in PFN di potenziali debiti per put option legati alle acquisizioni. Il rapporto tra Posizione Finanziaria Netta e EBITDA, pari a 2,2 esattamente come lŽanno precedente, è ampiamente sostenibile.
Il patrimonio netto consolidato al 31 dicembre 2018 è pari a 114,6 milioni di euro - valore esposto al lordo della riserva negativa iscritta a fronte del citato debito per put option (+8% sui 106,1 mln di euro del 2017).
Il confronto con i riferimenti dellŽanno precedente deve tener conto di alcune modifiche del perimetro di consolidamento (dal marzo 2018 è entrata a far parte del Gruppo IEG la Società di allestimenti fieristici statunitense FB International Inc e dal 1 settembre le società di allestimenti Prostand Srl e Colorcom Allestimenti Fieristici Srl) e dellŽassenza, nel 2017, di due manifestazioni biennali presenti solo negli anni pari: Tecnargilla e IBE-International Bus Expo. Per contro il 2017 aveva beneficiato delle manifestazioni A.B. Tech Expo a Rimini, che ha cadenza triennale, e Koinè a Vicenza che ha cadenza biennale.

Risultati della Capogruppo Italian Exhibition Group S.p.A. e proposta di dividendo

La Capogruppo chiude lŽesercizio con 119,8 milioni di Euro di ricavi totali (+9,5% rispetto ai 109,4 mln del 2017), un EBITDA1 di 26,0 mln (+18% sui 22,0 mln del 2017 e dopo aver spesato tutti i costi sostenuti per le operazioni straordinarie connesse al progetto di quotazione) e un utile netto di 9,9 mln (+12,8 % rispetto agli 8,7 mln del 2017).
Il consiglio di Amministrazione ha proposto alla Assemblea dei Soci del prossimo 30 aprile la distribuzione di un dividendo lordo per azione (DPS) di 18 centesimi – per un ammontare totale di circa 5,5 milioni di utile netto proposto in distribuzione – a fronte di un EPS di 32,2 centesimi.

Risultati per segmento di attività nellŽesercizio 2018

I risultati conseguiti nel 2018 confermano la posizione di leadership di IEG nella gestione di manifestazioni direttamente organizzate e conseguentemente per redditività del business. Nel 2018, nel complesso delle sedi espositive e congressuali di Rimini e Vicenza, IEG ha totalizzato 53 manifestazioni e 181 tra congressi ed eventi.
I ricavi della attività relative alle manifestazioni fieristiche rappresentano circa il 62% del totale consolidato (oltre il 98% derivante da eventi direttamente organizzati) in crescita del 12% sullŽanno precedente. Sostanzialmente stabili i ricavi da eventi congressuali (che rappresentano oltre lŽ8% dei ricavi consolidati). I ricavi da Servizi correlati quali allestimenti, ristorazione e pulizie sono pari a circa 40,1 milioni (in forte incremento sullŽanno precedente principalmente per effetto delle già citate acquisizioni). Infine i ricavi della linea Editoria, Sport e Altre attività, anchŽessi in significativa crescita, ammontano a circa il 4% dei ricavi totali del Gruppo IEG.

Evoluzione prevedibile della gestione

Il management di IEG - in questo supportato dai positivi risultati del primo trimestre 2019 - è confidente di raggiungere anche nellŽanno in corso gli ambiziosi obiettivi di crescita e di redditività previsti dal budget.



FOCUS ON ITALIAN EXHIBITION GROUP SPA
Italian Exhibition Group (IEG) è leader in Italia nellŽorganizzazione di eventi fieristici e tra i principali operatori del settore fieristico e dei congressi a livello europeo, con le strutture di Rimini e Vicenza. Il Gruppo IEG si distingue nellŽorganizzazione di eventi in cinque categorie: Food & Beverage; Jewellery & Fashion; Tourism, Hospitality and Lifestyle; Wellness and Leisure; Green & Technology. Negli ultimi anni, IEG ha avviato un importante percorso di espansione allŽestero, anche attraverso la conclusione di joint ventures con operatori locali (ad esempio negli Stati Uniti, Emirati Arabi e in Cina). IEG ha chiuso il bilancio 2018 con ricavi totali consolidati di 159,7 mln di euro, un EBITDA di 30,8 mln e un utile netto consolidato di 10,8 mln. Nel 2018, IEG, nel complesso delle sedi espositive e congressuali di Rimini e Vicenza, ha totalizzato 53 fiere organizzate o ospitate e 181 eventi congressuali. www.iegexpo.it


PRESS CONTACT ITALIAN EXHIBITION GROUP SPA
Elisabetta Vitali - head of media relation & corporate communication Marco Forcellini - press office manager
CORPORATE MEDIA AGENCY Smart Comunicazione, Cesare Trevisani ctrevisani@smartcomunicazione.com
PRESS CONTACT SEDE DI VICENZA MyPr Lab, Filippo Nani filippo.nani@myprlab.it



1 LŽEBITDA è rappresentato dal risultato operativo al lordo degli ammortamenti. LŽEBITDA è una misura definita ed utilizzata dal Gruppo per monitorare e valutare lŽandamento operativo del Gruppo, ma non è definita nellŽambito dagli IFRS; pertanto non deve essere considerata una misura alternativa per la valutazione dellŽandamento del risultato operativo del Gruppo. La Società ritiene che lŽEBITDA sia un importante parametro per la misurazione della performance del Gruppo in quanto permette di analizzare la marginalità dello stesso eliminando gli effetti derivanti da elementi economici non ricorrenti. Poiché lŽEBITDA non è una misura la cui determinazione è regolamentata dai principi contabili di riferimento per la predisposizione dei bilanci consolidati del Gruppo, il criterio applicato per la determinazione dellŽEBITDA potrebbe non essere omogeneo con quello adottato da altri gruppi, e pertanto potrebbe non essere comparabile.




Comunicato n° 23 del 21/03/2019 15.22.48