copertina

Magazine mostra

Seleziona un articolo dalla lista sottostante o clicca qui per tornare all'archivio.

Rimini Trade Fair n. 26 - Marzo 2007

All'interno del magazine:


IO, QUASI QUASI, PRENDO IL TRENO...
Espositori e visitatori sempre pi¨ spesso utilizzano la stazione ferroviaria interna al quartiere fieristico di Rimini: 97.782 nel corso del 2006. In concomitanza con le manifestazioni, 16 treni di linea si fermano ogni giorno davanti all┤ingresso della Fiera. Togliendo auto e smog dalle strade

┤RiminiFiera, stazione di RiminiFiera┤. Per chi deve raggiungere il quartiere fieristico non c┤Ŕ nulla di pi¨ comodo. Grazie alla fermata di 16 treni di linea (la Milano ľ Bari) al giorno, provenienti da nord e da sud, le principali manifestazioni possono essere facilmente visitate, ottimizzando il tempo, senza problemi di traffico e contribuendo a diminuire lo smog ambientale.
In tanti lo hanno capito: i numeri stanno lý a dimostrarlo.
Complessivamente, nel 2005, erano transitati dalla stazione di Rimini Fiera 75.209 passeggeri. Nel 2006 si Ŕ giÓ saliti a 97.782 (+22%).
Nel 2007 il trend espansivo prosegue: ben 14.512 viaggiatori hanno scelto il treno nel corso dei 5 giorni di SIGEP (nel 2006 erano stati 12.033). Addirittura 15.346 coloro che hanno optato per la rotaia in occasione di MIA, PIANETA BIRRA, MSE e F&B LOGISTIC EXPO, contro i 12.787 del 2006.
┤I dati ľ spiega il Direttore Tecnico di Rimini Fiera, Nazario Pedini ľ confermano la bontÓ della nostra scelta. Volevamo assicurare un collegamento veloce e funzionale a visitatori ed espositori e, allo stesso tempo, proseguire nel cammino di sostenibilitÓ ambientale intrapreso, alleggerendo il carico inquinante delle strade riminesi. Due obiettivi pienamente raggiunti che ci spronano a far sempre meglio e ad incentivare l┤uso del treno┤.


SCHEDA DELLA STAZIONE ┤RIMINI FIERA┤
La stazione ferroviaria di linea ┤Rimini Fiera┤ si trova sulla direttrice ┤Milano-Bari┤ e sorge sulla sinistra dell┤ingresso principale del quartiere fieristico, dal quale dista 50 metri.
Per costruirla, sono stati impiegati 450 giorni.
Il costo dell┤opera - 5.800.000 euro - Ŕ stato interamente assunto da Rimini Fiera SpA (caso unico di costruzione di una nuova stazione con costi non a carico di Rete Ferroviaria Italiana)
L┤elemento caratterizzante della stazione Ŕ una pensilina lunga 100 metri, realizzata con due grandi ali in acciaio per riparare i passeggeri su entrambi i lati del marciapiede: per le sue caratteristiche di innovativo design, la pensilina Ŕ stata anche esposta alla Biennale di Venezia.
Il progetto di illuminazione sottolinea la leggerezza del tetto; l┤acciaio, i blocchi di travertino, i colori, riprendono le linee architettoniche utilizzate per la realizzazione del quartiere.
Nel settore principale (circa 130 metri), i marciapiedi viaggiatori sono lunghi 350 metri e profondi 6, consentendo di servire convogli fino a 13 carrozze.
Un impianto sonoro comandato dalla stazione centrale di Rimini assiste i viaggiatori per le informazioni di viaggio.
La stazione si articola su tre livelli, collegati da due ascensori: il livello stazione, quello dei parcheggi auto da un lato e del terminal bus dall┤altro, e quello del sottopasso. Tutti i passaggi sono perfettamente fruibili dai diversamente abili.
I vani di servizio della stazione ospitano una piccola sala d┤attesa, la biglietteria automatica di nuova generazione (con servizio di emissione per la rete ferroviaria regionale, come previsto per tutte le piccole stazioni italiane. I biglietti a lunga percorrenza possono comunque essere richiesti all┤agenzia viaggi collocata nella hall centrale), i servizi igienici e alcuni spazi commerciali.
Nell┤area antistante la stazione, lato ingresso quartiere, si trova anche il terminal bus per la fermata delle linee di trasporto urbano e i servizi navetta da e per l┤aeroporto.
Dettagli sugli orari:
www.riminifiera.it/stazione
www.trenitalia.com

Immagini