copertina

Magazine mostra

Seleziona un articolo dalla lista sottostante o clicca qui per tornare all'archivio.

Rimini Trade Fair n. 26 - Marzo 2007

All'interno del magazine:


CONSUMATORE, IL SUPERMERCATO SEI TU
Mario Cifiello, Consigliere Delegato Commerciale di Coop Italia, ha descritto alla MIA di Rimini Fiera il punto vendita del futuro, fra attenzione alla clientela, nuovi servizi, sostenibilità ambientale

di Marco Forcellini

Tranquilli: se ad alcuni consumatori fa comodo comprare al volo un litro di latte e due mele senza dover per forza prendere la macchina e perdere ore nel traffico, la GdO si adegua anche a loro. D´altronde... ´la coop sei tu.´
Di questo, e di molto altro, ha parlato Mario Cifiello, Consigliere Delegato Commerciale Coop Italia, all´incontro ´Tra crisi dei consumi e nuovi bisogni: come cambia l´atteggiamento del consumatore´, organizzato a Rimini Fiera lo scorso mese di febbraio nell´ambito della 37esima Mostra Internazionale dell´Alimentazione.
Un tema ghiotto per gli addetti ai lavori, che hanno sommerso il relatore di domande e richieste di pareri. Ma non solo per loro: l´argomento è caldo anche per noi clienti che facciamo la spesa. Così, a margine del dibattito, Cifiello ha accolto il nostro invito a meglio inquadrare l´evoluzione della Grande Distribuzione Organizzata (discount, supermercati, ipermercati, ecc.).

´Partiamo da una premessa – ha esordito Cifiello – Oggi il consumatore ha una disponibilità economica inferiore rispetto al recente passato, non solo a causa della diminuzione del potere d´acquisto, ma anche per la forte propensione al risparmio e per la crescente tendenza all´indebitamento. Da questo contesto discende la maggiore selettività negli acquisti cui stiamo assistendo´.

´Attenzione – ha avvertito il Consigliere Delegato Commerciale di Coop Italia – ciò non vuol dire che il consumatore sia piatto, banale. Al contrario: il fenomeno che si sta affermando è quello di una decisa polarizzazione. Per esempio, si acquista una pasta di primo prezzo e poi si va al banco dei formaggi e si acquista il fossa. Dunque, il consumatore non è attento solo a quanto spende, ma tende ad attribuire dei valori ai prodotti, formando una scala basata sull´aspetto emozionale´.

E come risponde la GDO a queste nuove richieste?
´Bisogna muoversi sui vari livelli dell´offerta. Quindi sulla convenienza, ma anche sulla qualità e l´innovazione. Dobbiamo capire quali aree sono sensibili al prezzo e dove, al contrario, si vuol provare l´esperienza dell´acquisto. L´offerta va ridefinita in chiave di polarizzazione, appunto´.

Come sarà allora il punto vendita del futuro?
´Non dovrà sviluppare solo l´offerta di merci, ma anche soddisfare la domanda di nuovi servizi: farmaceutici, di telefonia, assicurativi. Già si vendono giornali, domani forse ci apriremo ai carburanti... l´importante è essere veloci nel cambiamento: chi saprà adeguarsi avrà maggiori chances di crescita´.

Cifiello ha sottolineato l´estrema importanza che nella distribuzione rivestono oggi i valori etici.
´Non siamo più davanti ad una domanda di nicchia. Il tema della responsabilità sociale d´impresa sta diventando sempre più cruciale. Il consumatore sposta l´attenzione da cosa succede adesso, alla credibilità dell´insegna nel tempo. Ecco allora che il tema diventa fortemente correlato a quello, decisivo, della fidelizzazione della clientela. Lo stesso ruolo della marca commerciale – nel nostro caso i prodotti marcati Coop – è quello di veicolare i valori dell´insegna: parliamo di sostenibilità ambientale, di sicurezza alimentare, di eticità. Tutti elementi decisivi per rafforzare la credibilità dell´azienda´.

In quanto alle dimensioni?
´Assistiamo ad un ritorno del negozio di prossimità, che sta vivendo una seconda gioventù. Sicuramente saranno molto competitivi i super store da tremila – quattromila metri quadri, perché presentano un assortimento competitivo e, allo stesso tempo, soddisfano l´utenza di vicinato: due caratteristiche di forte attrattività. Si sta invece stabilizzando la spinta propulsiva del discount´.

Coop Italia ha una quota di mercato pari al 17,5%. Attualmente è la catena italiana alimentare multicanale più diffusa. A breve sbarcherà anche in Sicilia.


CHI È MARIO CIFIELLO
Mario Cifiello è l´attuale Consigliere Delegato Commerciale di Coop Italia (Consorzio nazionale per gli acquisti e le politiche di marketing del sistema Coop). Nato a Bologna nel 1951, è dal 1974 in Coop. Prima in Coop Adriatica, dove ha svolto vari incarichi sempre sul versante commerciale, è dal 1996 in Coop Italia dove ha ricoperto la funzione di Direttore acquisti food e successivamente Direttore Generale acquisti (food e non food) rispondendo direttamente al Presidente.

Immagini