copertina

Magazine mostra

Seleziona un articolo dalla lista sottostante o clicca qui per tornare all'archivio.

Rimini Trade Fair n. 26 - Marzo 2007

All'interno del magazine:


DENIM, DA GARIBALDI AI ROLLING STONES
di Pierfrancesco Pacoda

I jeans attraversano veloci le epoche, le culture, gli universi e finiscono per esaltare quel potere evocativo, quella straordinaria forza narrativa che fa di un capo di abbigliamento un codice linguistico, di comunicazione. Celebrato da DENIM EXPO, a Rimini Fiera dal 14 al 16 giugno, la prima rassegna in Italia interamente dedicata al jeans e rivolta ai marchi, al prodotto semilavorato e agli accessori del settore
Accade così che un ruvido taglio di tela blu sia al tempo stesso occasione per riportare la manualità e l´artigianalità all´interno delle produzioni e del mercato, ma anche il pretesto per tornare ad una forma di narrazione per flussi emotivi, che è il segno evidente di una ritrovata Ôenergia tribale´ delle nostre società.
Il denim si fa ´esercizio di stile´, foglio su cui scrivere una partitura che mette insieme i processi di globalizzazione delle passioni ed un forte radicamento nelle proprie radici.
In bilico, insomma, e per questo capace di generare culture di ´confine´.
Ed è il ´messaggio´ che lo rende oggetto di un culto emotivo, così irresistibilmente cinematografico da trasformare le nostre vite in un set dove vivere come fossimo in un eccitante gioco di ruolo.
´Un sogno lungo un giorno´, per citare la bella pellicola di Francis Ford Coppola, avventura dai confini indefiniti, che coniuga visoni creative e rigore formale, e batte il tempo di una storia che ha sempre il fascino, a tratti esotico, del viaggio, del percorso, dell´asfalto.
Da Garibaldi, che per la sua eroica impresa acquista questo tessuto capace di resistere alle più dure sollecitazioni ambientali e ne fa un frammento di epicità drammatica e romantica, come se anche il denim appartenesse a quei Ôdue mondi´ dei quali è l´immortale eroe.
Pagine ancora tutte da scrivere, navi che salpano dal porto di Genova. L´America nella mente, un materiale pensato per il lavoro più estremo diventa moda.
Come nel libro bellissimo, di recente pubblicazione, di Ellmore Leonard, ´Hot Kids´, l´America appena uscita dalla Grande Depressione, i colori e la polvere dell´epopea western ancora nell´aria, gangster leggendari e rangers che gli danno la caccia altrettanto mitologici.
E il denim sempre sullo sfondo, sorta di scenografia nella quale si muovono personaggi che alimentano la mitologia tutta americana della strada, delle distese infinite, della frontiera.
Parole chiave, per la ´cultura del denim´, come altre, che troveremo molti anni dopo, sempre da quella parte dell´Oceano.
Libertà assoluta, edonismo, centralità della ribellione intellettuale giovanile, aspirazione ingenua e sentimentale ad un mondo migliore.
Che passa, con grande disinvoltura, dal flower power della costa ovest, dalla California pop che influenza inconsapevolmente lo stile e la società, alle notti infinite dello Studio 54, New York, quando Truman Capote sedeva al fianco dei ballerini disco e Andy Wharol conversava con Debbie Harry e Liz Taylor aspettava l´ingresso di Bianca Jagger a bordo di un immacolato, maestoso cavallo.
Qui, dove si incontravano l´underground ed i più esclusivi protagonisti della ´disco revolution´ era il denim a fare da contrappunto ai lustrini ed al calore sensuale delle luci stroboscopiche.
Con la sua straordinaria capacità di essere il vero ´luogo´ dove l´innovazione dialoga con la tradizione.
Dove la continua elaborazione di inediti stili di vita nasce da quel gusto, così immediatamente percepibile, al tatto oltre che alla vista, per i valori Ôbase´, per le fondamenta delle relazioni umane.
Che sanno essere davvero solide, quando passano per il denim.


FOCUS SU DENIM EXPO
Rimini Fiera, coadiuvata dallo studio stilistico specializzato Indigoscape, lancia Denim Expo, la prima Fiera in Italia dedicata completamente al jeans. L´appuntamento, dal 14 al 16 giugno nel Quartiere Fieristico di Rimini, è rivolta ai marchi, al prodotto semilavorato e agli accessori del settore. Con il nuovo format Denim Expo, Rimini Fiera intende dare un senso di appartenenza e di identità a tutti gli operatori del settore e consolidare il ruolo dell´Italia quale punto di riferimento per i produttori esteri di jeans. Infatti questo segmento di mercato, stimato in 2/3 del fatturato globale dell´abbigliamento, sostiene una grossa parte del mercato italiano della moda.

´La filiera italiana del denim, riconosciuta per le sue capacità innovative - dichiara Piero Venturelli, direttore generale di Rimini Fiera - necessita di riaffermarsi nei confronti di una concorrenza globale sempre più tecnologicamente agguerrita. Le aziende espositrici di Denim Expo potranno essere protagoniste di un riavvicinamento alla ricerca applicata, alla creatività e al marketing, fattori determinanti dei grandi marchi italiani affermati a livello mondiale. Un convivio espositivo che offrirà tutte le opportunità di incontro e di scambio di informazioni e di esperienze al fine di elaborare e condividere soluzioni per affrontare i futuri scenari post-globalizzati´.

Denim Expo si articolerà in due sezioni: Denim Specialized Brands, dedicata alla presentazione Spring-Summer 08 dei più prestigiosi marchi jeans internazionali e Blue Ribbon, riservata alla presentazione delle collezioni e nuove tendenze Fall-Winter 08/09 dei fabbricanti di tessuto, servizi di finitura tessile e produttori di accessori.

colpo | d´occhio
Organizzazione: Rimini Fiera SpA; ingresso: operatori; biglietto: invito gratuito, biglietto intero 12 Euro, abbonamento per 3 gg 20 Euro; orari: giovedì, venerdi ore 10.00 – 18.30, sabato ore 10.00 – 17.00; web: www.denimexpo.it

Immagini