copertina

Magazine mostra

Seleziona un articolo dalla lista sottostante o clicca qui per tornare all'archivio.

Rimini Trade Fair n. 26 - Marzo 2007

All'interno del magazine:


CON GLOBE, ROMA AL CENTRO DEL BUSINESS TURISTICO INTERNAZIONALE

Si svolge dal 22 al 24 marzo, nei padiglioni della nuova Fiera di Roma, la prima edizione del nuovo Salone Internazionale del Turismo che si candida a diventare la più importante manifestazione europea per gli operatori del settore

GLOBE nasce dalla joint venture tra Fiera Roma e Rimini Fiera Gruppo, che ne hanno affidato l´organizzazione alla newco ExpoGlobe controllata al 51% da Fiera Roma e al 49% da TTG Italia spa.

´Ispirata alle principali manifestazioni internazionali del settore, come quelle di Londra e di Berlino – spiega il presidente di Rimini Fiera, Lorenzo Cagnoni - GLOBE propone un nuovo modello fieristico e organizzativo ´business to business´ capace di offrire un´efficiente piattaforma d´incontro tra la domanda e l´offerta turistica mondiale, in un mercato in costante crescita e trasformazione´.
GLOBE accoglierà nella nuova Fiera di Roma oltre 1.000 buyers scelti tra i più importanti tour operator internazionali, ospitati su 18.000 mq. di superficie all´interno di quattro grandi padiglioni, allestiti ciascuno con un layout espositivo differente per agevolare percorsi e incontri mirati.

GLOBE è strutturato infatti su un´agenda di appuntamenti pre-fissati, gestiti da un motore di matching online che permetterà ai buyer di selezionare i fornitori e ai fornitori di fare altrettanto con i buyer, sulla base di precisi profili aziendali.
GLOBE sarà arricchita da un fitto calendario di eventi che coinvolgeranno non solo gli addetti ai lavori, ma anche i romani e i turisti in visita alla Città, che si trasformerà durante tutto il periodo della manifestazione in un grande palcoscenico di spettacoli e d´incontri legati al mondo e alla cultura dei viaggi.

´GLOBE intende non solo diventare la principale fiera internazionale del turismo per l´Italia e il bacino del Mediterraneo - dichiara Paolo Audino, a.d. di ExpoGlobe - ma anche aprire a nuovi importanti protagonisti e interlocutori del settore turistico, finora assenti, come le organizzazioni internazionali, le società di consulenza e formazione, i grandi marchi italiani, le banche, le istituzioni e gli investitori ´.